BONADE’: “PIU’ SOLIDARIETA’ E MENO CARITA’ “

Vivere le esperienze direttamente è ciò che fa la differenza. Lo sa bene Gianni Bonadè, che da quasi 15 anni gestisce, con i volontari della Ronda della Carità, il rifugio Segadelli alla stazione di Piacenza. La struttura comunale è aperta tutto l’anno e offre un letto ai senza fissa dimora.
Ma l’esperienza di Bonadè, negli anni si è allargata anche all’Africa: in Kenya e in Senegal dove, entro il prossimo anno, dovrebbe vedere la luce un dispensario.

Autore: redazione

Quando l'approfondimento fa la notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *