DECRETO DIGNITA’: IL NO DI CONFINDUSTRIA

Il decreto dignità, in vigore da pochi giorni, che regola i contratti di lavoro a termine non convince per nulla Confindustria: una stretta che ha portato ad un ritorno delle causali dopo il primo rinnovo, oltre che l’aumento dei contributi per finanziare la disoccupazione. Un ritorno al passato secondo Confindustria Piacenza che bene non farà ad un mercato del lavoro sempre più all’insegna della flessibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *