“PERTITE: NON UN PARCO MA IMPIANTI SPORTIVI. CI SENTIAMO INGANNATI”

L’inghippo sta nella parola “attrezzato” riferito a quello che doveva diventare un vero e proprio parco pubblico. Un equivoco durato un anno, da quell’11 dicembre 2015 quando il consiglio comunale accolse l’osservazione al Rue del comitato Pertite ma non per destinare l’area a parco pubblico ma per ospitarvi impianti sportivi, secondo quanto significa area verde attrezzata ovvero il 25 per cento occupato da impianti sportivi coperti, il 45 per cento scoperti, con un 30 per cento di aree verdi permeabili nelle quali si devono anche ricavare parcheggi per utenti e spettatori. Insomma non proprio quello che si intende per area destinata e verde pubblico, come la intendono i membri del comitato parco Pertite e i 30 mila piacentini che hanno votato a favore del parco nel referendum del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *