ALLA CARITAS LA BENEMERENZA “PIACENZA PRIMOGENITA”

Con i suoi oltre 600 volontari sul territorio la Caritas Diocesana è un punto di riferimento costante per chi si trova in una condizione di fragilità ma anche in materia di educazione delle nuove generazioni. Nel salone di Palazzo Gotico, il direttore Mario Idda e Mons. Luigi Chiesa, in rappresentanza del vescovo Cevolotto, hanno ricevuto la benemerenza di “Piacenza Primogenita d’Italia” per il costante impegno profuso per fronteggiare quotidianamente emergenze che riguardano ogni condizione e fascia di età, compito svolto con le Istituzioni, oggi ancora di più anche rispetto all’emergenza ucraina.

MONS. AMBROSIO CITTADINO BENEMERITO: “UN PREMIO A TUTTA LA CITTA’ “

Disponibilità all’ascolto, accoglienza e presenza costante in ogni ambito. E’ così che una dopo l’altra le autorità cittadine hanno salutato il vescovo Mons Gianni Ambrosio, nel giorno del conferimento della benemerenza civica nell’anniversario dello storico plebiscito che decretò Piacenza come “Primogenita d’Italia”. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno a personalità o realtà operanti sul territorio che si siano distinte per il loro contributo al miglioramento della qualità della vita o della convivenza sociale. È stato il sindaco Barbieri a proporlo alla commissione che ha accettato convintamente.

[videojs mp4=”https://www.zerocinque23.com/SERVIZI/A2019/vescovobenemerenza.mp4″ poster=”https://www.zerocinque23.com/wp-content/uploads/2019/05/AMBROSIO-BENEMERENZA.jpg” preload=”auto” autoplay=”false” width=”640″ height=”360″ id=”movie-id” class=”vjs-fluid” controls=”true” muted=”false”] [/videojs]