ANNULLATA LA PLACENTIA HALF MARATHON

“E’ stata una scelta difficile, ma giusta. Grazie agli organizzatori per il senso di responsabilità”. La ha detto il sindaco Barbieri nel commentare la decisione di annullare l’edizione 2020 della mezza maratona di Piacenza da parte degli organizzatori.

“Celebrare, tra qualche settimana, la 25° edizione, avrebbe significato molto per ciascuno di loro e per la città, ma gli organizzatori hanno anteposto a ogni altra considerazione il senso di responsabilità cui tutti siamo chiamati in questa fase di emergenza; per questo vorrei ringraziarli, nella consapevolezza di quanto possa essere stata dolorosa questa scelta”.

“Nelle loro motivazioni – aggiunge il sindaco – ricorrono parole importanti: il rispetto, la necessità di fare ciascuno la propria parte, la riconoscenza e la gratitudine nei confronti di tutti coloro che oggi sono in prima linea nella battaglia per proteggere la salute delle persone. Credo che le loro riflessioni esprimano bene ciò che rende speciale, da ormai 25 anni, la Placentia Half Marathon, che da sempre rappresenta molto di più di una competizione podistica. E’ un evento che vive nella città e con la città, è partecipazione e coinvolgimento, è occasione di gioia e di condivisione. Per questa ragione, non posso che accogliere con entusiasmo la loro proposta di organizzare, quando finalmente avremo superato e risolto le gravi criticità che oggi stiamo affrontando, una festa che sia mossa dagli stessi ideali, dalla stessa volontà di stare insieme e di onorare, come merita, la bellezza di poterlo fare senza preoccupazioni, senza vincoli, senza mettere a repentaglio la sicurezza di chi è più fragile”.

ANNULLATE TUTTE LA MANIFESTAZIONI SPORTIVE: CAMPIONATI DI CALCIO SOSPESI

Effetto Coronavirus: lo sport piacentino si ferma per questo week end a seguito delle restrizioni alla manifestazioni pubbliche emesse dalla Prefettura. 
La partita Piacenza – Sa Benedettese, in programma allo stadio Garilli, non verrà disputata così come la partita Fiorenzuola – Lentigione. 
Sospese anche tutte la altre manifestazioni sportive sul territorio piacentino, di qualunque disciplina e di tutte le categorie. Lo ha stabilito in via cautelativa il Prefetto di Piacenza. 

1100 ATLETI PER L’ULTIMA EDIZIONE DELLA GRAN FONDO SCOTT

Saranno 1100 gli atleti allo start nell’ultima edizione della Gran Fondo Scott. L’annuncio è arrivato nel corso della conferenza stampa di presentazione dalla vice presidente di Asdeventi che da 15 anni organizza la manifestazione. Una decisione maturata e ponderata, nata dall’evidenza che il movimento ciclistico è in continua evoluzione e per questo anche il format deve andare nella stessa direzione. Intanto gli organizzatori pensano a chiudere in bellezza la settima edizione, domenica 1 settembre partenza da Piacenza Expo. 

NUOTO SINCRONIZZATO: LA DIRETTA WEB E TV

E’ tutto pronto il saggio finale di nuoto sincronizzato Danzando in Acqua organizzato da Activa Nuoto Piacenza. Appuntamento domenica 26 maggio alle 20.30 alla piscina Raffalda. Un momento importante dove le allieve della scuola di sincro si esibiranno nelle coreografie guidate dalle insegnanti. La serata verrà ripresa in diretta sulla pagina activanuoto.zero523.tv e in tv sul canale 95.

L’ENTUSIASMO DEL GIRO CONTAGIA LA CITTA’

E’ sempre una festa. Quando il giro passa in città riesce, ogni volta, a creare un clima di gioia coinvolgendo grandi e piccoli, sportivi e anche chi la bicicletta la utilizza raramente. Il Giro d’Italia è così mette tutti d’accordo, fermando l’istante del passaggio dei corridori che le gente vorrebbe non finisse mai. Il gruppo partito da carpi è entrato in provincia di Piacenza poco dopo le 14; una tappa tutta in pianura l’11 esima del giro numero 102, particolarmente adatta ai velocisti, 221 chilometri fino a Novi Ligure.

PER LA SICUREZZA DEL GIRO IN CAMPO ESERCITO E VOLONTARI

Piacenza e la sua provincia si preparano ad ospitare l’11esima tappa del 102° Giro d’Italia. Mercoledì 22 maggio la carovana rosa transiterà a Piacenza e nei comuni di Alseno, Fiorenzuola, Cadeo, Pontenure, Rottofreno, Sarmato e Castel San Giovanni per dirigersi verso Novi Ligure al termine dei 221 kilometri di tappa, con partenza da Carpi. 
Un momento certamente di festa per la cittadinanza ma anche e soprattutto una giornata di super lavoro per le forze dell’ordine che devono garantire la sicurezza sulle strade del giro. 
In campo ci saranno 50 uomini dello forze dell’ordine, 50 militari del genio pontieri per il presidio degli incroci stradali, le polizia locali dei comuni interessati, oltre 200 volontari tra associazioni, protezione civile e alpini. 
Per tutte le informazioni sulle ordinanze di divieti e chiusure strada è possibile consultare il sito

PLACENTIA HALF MARATHON: LA PIOGGIA NON HA FERMATO LA FESTA

Hanno corso 21 kilometri e 97 metri sotto il diluvio, con un freddo che in pochi ricordano se non altro per essere all’inizio di maggio.

Ma nonostante le condizioni meteo decisamente poco invitanti i 1200 atleti si sono presentati alla partenza e con quella determinazione e tenacia propria dei runners hanno portato a termine la gara.

Il terzetto che si è aggiudicato il podio è tutto kenyano: Kiptoo Josphat Chumo è il re di questa edizione 2019 che ha tagliato il traguardo dopo solo 1 ora, 3 minuti 34 secondi; Sul secondo gradino del podio Kipkorir Roncer Konga, con un tempo di un’ora 4 minuti e 17 secondi, al terzo posto Benard Kipkorir, con un’ora, 4 minuti e 36 secondi.

SETTEMILA STUDENTI PER LA PARTITA IL GRANDE CUORE DEI PAPA’

Per una volta il risultato finale non conta, quello che conta è il messaggio che può arrivare anche da una partita di pallone.  L’evento Il grande cuore dei papà ha visto scendere in campo allo stadio Garilli la nazionale calcio tv contro una delegazione di papà piacentini ed ex glorie biancorosse per una nobile causa: la raccolta fondi per diffondere l’uso dei defibrillatori di Progetto Vita all’interno delle scuole. Tra gli ex anche Pippo Inzaghi, che prima delle stagioni nel Milan e nella Juve, è cresciuto tra le file dei biancorossi.