ANDREA AMBROGIO: TUTELARE LA BIODIVERSITA’, COME SI FA?

Andrea Ambrogio, illustratore e naturalista. In molti forse non lo sapranno ma anche nel centro di Piacenza ci sono molte specie di animali, soprattutto uccelli, che si sono creati un habitat. Occorre salvaguardarlo e tutelarlo per vivere meglio, ne va dell’intera qualità della vita.
Anche la politica, se vuole, può fare la sua parte

RIPENSARE IL VERDE ATTRAVERSO LA BIODIVERSITA’

Ripensare la città partendo dal verde, perchè è uno dei pochi settori a cui ogni cittadino può contribuire in modo diretto. Da questo presupposto è nato il documento sulle linee guida per la gestione della biodiversità nelle aree verdi pubbliche e private del Comune di Piacenza. E’ stato il gruppo consigliare Liberi a redigerlo con il supporto di tecnici del settore.

FRUTTI ANTICHI, IN MOSTRA LA BIODIVERSITA’

Frutti Antichi stupisce ancora, sebbene quest’anno sia arrivata alla 20 esima edizione. Sarà per l’atmosfera, sarà per la qualità dei prodotti esposti, sarà per l’originalità e per il contesto. Da sempre la manifestazione è una grande festa della biodiversità, divenuta negli anni sempre più ricca di contenuti e sempre più seguita dagli appassionati di verde. All’esposizione partecipano i migliori florovivaisti impegnati nella coltivazione e salvaguardia di varietà in via di estinzione, abilissimi artigiani depositari di antichi mestieri e agricoltori che praticano metodi di coltivazione rispettosi della terra. Protagonisti della mostra esemplari di piante e fiori ormai  ormai scomparsi dai nostri giardini e dalle nostre tavole, non sono mancate collezioni di patate, di peperoncini, di legumi in grado di esaltare la complessità di un immenso patrimonio genetico che rischia di andare perduto. Accanto a rare specie di uva, nocciole e fichi, sono esposte anche le bacche rosse d’autunno e tipologie di zucche dai colori variegati e dalle forme bizzarre.

frutti antichi1frutti antichi2frutti antichi5frutti antichi4