PAGANI: “NECESSARIA UNA NUOVA CARTA DEL MEDICO”

Fare il medico è sempre più difficile, soprattutto perché i fattori esterni influenzano e modificano la professione in modo ineluttabile, certamente ai cambiamenti occorre reagire, adeguarsi al meglio, conviverci, ma non è facile, anzi spesso il risultato è uno svilimento della professione stessa. Il congresso nazionale sul domani dell’essere medico, organizzato dall’Ordine dei Medici di Piacenza, ha riflettuto proprio su queste tematiche con relatori d’eccezione nel panorama nazionale.

CURE PALLIATIVE: CI VUOLE UN CAMBIAMENTO DI PROSPETTIVA

Sono cambiati i bisogni del paziente, prima di tutto perchè la cronicizzazione della malattia è praticamente una costante. 
Le cure hanno il dovere di stare al passo. Il convegno regionale organizzato a Piacenza dalla Società Italiana di Cure Palliative ha l’intento di approfondire queste tematiche perchè è solo conoscendo di più che si può curare meglio.

videojs mp4=”https://www.zerocinque23.com/SERVIZI/A2019/palliativeconvegno.mp4″ poster=”https://www.zerocinque23.com/wp-content/uploads/2019/05/CURE-PALLIATIVE-CONV.jpg” preload=”auto” autoplay=”false” width=”640″ height=”360″ id=”movie-id” class=”vjs-fluid” controls=”true”muted=”false”] [/videojs]

IL PORDENONE A PIACENZA E DINTORNI: DUE GIORNI DI CONVEGNO

Un convegno dal taglio divulgativo per scoprire e far conoscere in modo più approfondito Giovanni Antonio de Sacchis meglio noto come Pordenone. La Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Parma e Piacenza, in collaborazione con il comune di Piacenza e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano ha organizzato una due giorni con relatori internazionali per studiare la figure e l’opera dell’artista nella basilica di Santa Maria di Campagna e nella chiesa dei francescani a Cortemaggiore.

IL FUTURO DELLA SANITA’ E’ LA TELEMEDICINA

Utilizzare la tecnologia per annullare le distanze; uno scambio di informazioni che permette al paziente di potersi sottoporre alla cure o controlli senza necessariamente raggiungere fisicamente laboratori o ospedali molto lontani dalla propria abitazione.

Questa in estrema sintesi è la telemedicina, per una sanità che guarda al futuro e senza barriere.

CONFAPI: “PIACENZA NON HA AVUTO UNA LOGISTICA DI QUALITA’ “

C’è molto da lavorare ma il tempo stringe. Puntando sull’intermodalità e sulla sostenibilità ambientale. Va in questa direzione il convegno organizzato da Confapi “Logistica: prospettive future e impatto sul territorio”. Piacenza possiede di suo un ruolo geograficamente straordinario che fa gola agli operatori. Ma il risultato non è quello sperato, la logistica piacentina è per lo più povera e di facchinaggio.

MEDIAZIONE: RISPARMIO DI TEMPI E COSTI

“Interfacciamoci con la mediazione”; è il titolo del convegno organizzato dalla fondazione torinese Aequitas proprio a Piacenza, di cui l’avvocato Maria Paola Tagliaferri è la referente locale.
Lo strumento della mediazione è obbligatorio dal 2010 in ambito civile e commerciale; ha segnato un grande cambiamento culturale perché l’obiettivo è trovare una sorta di accordo tra le pariti prima di arrivare a giudizio.

A PIACENZA EXPO UN CENTRO STUDI PER IL DOPO DI NOI

E’ una tematica delicata prima di tutto perché coinvolge le persone con disabilità e le loro famiglie. Un argomento di cui si parla poco fino a quando non si è direttamente coinvolti, eppure è una realtà. Le disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con gravi disabilità che non possono più contare sul sostegno dei familiari è un tema da affrontare, prima di tutto per un dovere civico. Il convegno “dopo di noi”, organizzato a Palazzo Galli per il 28 ottobre ha proprio l’obiettivo di spiegare la legge 112 del 2016 alla presenza di esperti del settore che porteranno la loro esperienza.

LE DONNE MIGRANO PIU’ DEGLI UOMINI. FOCUS DELLA CGIL

Moustapha è arrivato in italia a 14 anni, nel 1989. con la mamma e i fratelli ha preso un aereo a Casablanca fino a Milano Linate. Per due mesi ha dormito in macchina. Poi ha trovato alloggio a Piacenza da una famiglia di connazionali. Il papà era in italia già da 5 anni. Moustapha oggi ha 43 anni, vive a Piacenza dove ha una famiglia e un lavoro. E’ stato un percorso in salita che lo ha visto prendere il diploma ai corsi serali. Oggi è rappresentante Rsu di una grossa azienda piacentina e presidente di un’associazione italo marocchina. Questa e altre storie al convegno Migrazioni organizzato dalla Cgil Piacenza.

AGENTI POLIZIA MUNICIPALE, LE SENTINELLE DEL TERRITORIO

Presidi costanti, illuminazione pubblica potenziata, telecamere di sorveglianza funzionanti e ben distribuite e un incremento del numero di agenti sulla strada. E’ un comparto di Polizia Municipale diverso quello che ha in mente la nuova giunta, in particolare l’assessore leghista Luca Zandonella. E’ stato il tema al centro della giornata di formazione rivolta proprio agli agenti della municipale sulla sicurezza del territorio, abitare, crescere e lavorare in una città sicura.

 

OSPEDALE DI VILLANOVA: ECCO COME POTREBBE DIVENTARE

La vera sfida fu quella di considerare la riabilitazione una risposta alla disabilità. Sfida accettata e vinta dall’ospedale Verdi di Villanova. A confermarlo sono i risultati ottenuti negli anni, la qualifica di Unità Spianale da parte della regione e il successivo accreditamento. Tutto questo è stato l’ospedale fondato da Giuseppe Verdi, ma il futuro? Se ne è parlato a Palazzo Galli nel confronto organizzato dal comitato a difesa della struttura.
Il trasferimento a Fiorenzuola sembra l’ipotesi più probabile, a meno di un passo indietro auspicato dai comitati. Molto più nebulosa l’ipotesi di portare a Villanova il centro del comitato paralimpico come la regione ha proposto nell’ultima conferenza socio sanitaria di agosto. Sul tavolo sarebbe già pronta una bozza di adeguamento della struttura in base alle linee del documento stilato dall’Asl.