CONTRO LA PROSTITUZIONE LA PROPOSTA DI LEGGE CHE SANZIONA IL CLIENTE

Sono 21 milioni le vittime di tratta, per il 49% sono donne e il 33% minori. Il 53% delle persone è trafficato a scopo sessuale, il 70 composto da donne e bambine. Questi numeri allarmanti raccontano la prostituzione nel mondo. La comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi da anni scende nelle strade per togliere giovani donne dalla schiavitù e dalla tratta; le unità di strada sono oggi 31 nella varie regioni d’Italia e 200 tra donne e minori sono attualmente accolti nella comunità, mentre negli anni sono state liberate più di 700 vittime di sfruttamento e accattonaggio forzato. Per raccogliere fondi l’associazione ha organizzato una Pizza contro la tratta, sabato 12 novembre appuntamento all’oratorio di Mortizza dove don Sbuttoni, insieme ai volontari, sfornerà 180 pizze. Il ricavato servirà per potenziare e migliorare il mezzo utilizzato per il servizio anti tratta sul territorio piacentino.

A TUTTO TONDO RIPARTE DALLE PERSONE. IL RACCONTO DEI VOLONTARI DELLA PAPA GIOVANNI XXIII

A Tutto Tondo si riapre raccontando la storia delle persone. Persone normali, semplici, che mettono l’altro in primo piano. Sono i volontari della comunità Papa Giovanni XXIII fondata nel 1968 da don Oreste Benzi che da anni si rivolge agli adulti in difficoltà, ai giovani disabili e alla prostitute. E’ proprio a questo pezzo di mondo che ci siamo rivolti; ce lo siamo fatti raccontare da tre volontari delle unità di strada che cercano di togliere le giovani donne dai marciapiedi. “Chi potendo scegliere starebbe lì a vendere il proprio corpo?” Si domandava Don Benzi. Il nostro viaggio parte da qui, con le esperienze di Roberto, Romina e Caterina.