AQUAWATT: LA NUOVA FIERA DI PIACENZA EXPO SULL’ENERGIA IDROELETTRICA

Si chiama Aquawatt, la nuova fiera dell’energia idroelettrica di Piacenza Expo, in programma il 3 e 4 ottobre 2024, pensata in alternanza con Geofluid. Un progetto importante di incontro tra tutte le realtà che operano nell’ambito della gestione delle acque ad uso industriale e ambientale. L’obiettivo della nuova fiera è di dare visibilità ai temi legati all’energia idroelettrica in un appuntamento dedicato, favorendo l’incontro tra domanda e offerta attraverso la creazione di un networking.

https://fb.watch/n3XYqifZny/

GEOFLUID AI NASTRI DI PARTENZA: 385 ESPOSITORI. PER IL NUOVO PARCHEGGIO BISOGNA ANCORA ASPETTARE

La 24esima, ai nastri di partenza, si preannuncia un’edizione da record. Geofluid, la più importante fiera internazionale per i lavori nel sottosuolo e la geotecnica, è nei numeri degli espositori già un successo. Si terrà a Piacenza Expo dal 13 al 16 settembre, con gli espositori arrivati a quota 385, +45 per cento rispetto all’ultima edizione del 2021.

26 i paesi esteri da cui provengono; 98 i paesi da cui si sono registrati i visitatori, aumentati come l’area espositiva esterna, cresciuta del 20 per cento, come ai tempi pre Covid.

Questione parcheggi: non si è riusciti, insieme all’amministrazione, a mettere a disposizione una nuoiva area parcheggio; ci si riproverà per le giornate del sollevamento in programma ad ottobre. È stato collaudato un ampio servizio di bus navetta di collegamento tra parcheggi ed ente fiera.

https://fb.watch/mUfvHIQPDz/

A PIACENZA EXPO ARRIVA FUNCON 2023

Il 27 e 28 maggio si svolgerà a Piacenza la prima edizione di Funcon, evento dedicato a tutti gli appassionati di fumetti, cosplay, games e videogames, organizzato da Just for fun in joint venture con GL Events Italia e in collaborazione con Piacenza Expo

Una grande novità per Piacenza Expo, che con Funcon si prepara a celebrare – nei diecimila mq del Padiglione 1 e nelle ampie aree esternela cultura nerd diventata ormai un fenomeno di massa che coinvolge giovani – e non solo – di tutto il pianeta. Una nuova fiera – ha commentato Cavalli – che va ad aggiungersi agli altri nuovi eventi che abbiamo recentemente portato a Piacenza Expo che, dopo aver appena archiviato con successo la prima rassegna italiana dedicata alla filiera dell’idrogeno, spalanca ora le porte al mondo dei giochi, dei fumetti, dei video e della musica. Il nostro primo obiettivo, come ha ricordato il Sindaco, è quello di portare indotto e ricadute economiche sul territorio, e con Fun Con aggiungiamo un ulteriore tassello a questo nostro mosaico”.

Al Funcon il pubblico potrà trovare unampia area espositiva con fumetti, gadget, oggetti da collezione e costumi, e diverse aree tematiche dedicate a cosplay, games, videogames e musica. Grazie alla collaborazione con lassociazione culturale Ora Pro Comics, nei due giorni di evento sarà possibile incontrare numerosi ospiti del mondo del fumetto per firmacopie, sketch e disegni personalizzati. Tra gli ospiti presenti entrambi i giorni, Paolo Bisi, disegnatore della serie bonelliana Zagor, lo scrittore e sceneggiatore Pietro Gandolfi e la cosplayer Silvia Trebbi. Domenica 28 maggio inoltre sarà possibile incontrare i fumettisti Michele Carminati, Anna Merli e Nicola Genzianella. 

TAGLIO DEL NASTRO PER HYDROGEN EXPO: QUADRUPLICATI GLI ESPOSITORI

Taglio del nastro alla presenza delle autorità per la la seconda edizione di Hydrogen Expo, la a mostra convegno italiana dedicata al comparto tecnologico per lo sviluppo della filiera dell’idrogeno. Alla cerimonia hanno partecipato la sindaca Katia Tarasconi, il presidente del CDA dell’ente fiera Giuseppe Cavalli, l’assessore regionale Vincenzo Colla e  il presidente di Confindustria Piacenza Francesco Rolleri.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’organizzatore fabio Potestà Direttore della Mediapoint & Exhibitions “gli espositori sono quadruplicati, gli spazi triplicati rispetto allo scorso anno; questa fiera è la più grande mai organizzata in Italia nel comparto dell’idrogeno. A corollario dell’evento abbiamo predisposto un calendario di 14 convegni sui campi applicativi dell’idrogeno che si pone, a tutti gli effetti, l’energia del futuro”.

“Piacenza ha la capacità di essere pioniere in un settore come questo di cui sentiremo parlare nel tempo – ha detto l’assessore regionale Colla – il fatto che gli espositori sono quadruplicati significa che in tanti hanno cominciato ad investire in questa tecnologia.  Come Regione faremo bandi su ricerca, formazione e sistema idrogeno per avere nuove professionalità”.

 

PC EXPO SCALDA I MOTORI DEL NUOVO CDA A TRE: NEL WEEK END VIA EMILIA CLASSIC

Giuseppe Cavalli ha scelto la cooperativa San Martino, socia di Piacenza Expo, per una doppia presentazione. Il nuovo cda a tre di recente nomina e la prossima fiera in calendario a Le Mose, via Emilia Classic, la mostra mercato auro e motocicli vintage, in programma sabato 6 e domenica 7 maggio.

Al tavolo c’erano proprio tutti: dal presidente della cooperativa San Martino Mario Spezia, passando per il vice sindaco Marco Perini, il direttore dell’ente fiera Copelli e il nuovo consiglio di amministrazione con il presidente Giuseppe Cavalli e le consigliere Erika Colla vice presidente di Confindustria e Elisabetta Montesissa colonna portante di Coldiretti in particolare Campagna Amica e Terranostra.

PIACENZA EXPO SI APRE ALLA CREATIVITA’ CON MI PIACE CREA

Tutti i segreti del fatto a mano, dal cucito alla tessitura, dal crochet al patchwork, dalla scrittura creativa alla tecniche del restauro ligneo: tutto questo sarà Mi Piace Crea, l’evento ospitato nei padiglioni di Piacenza Expo dall’ 1 al 2 ottobre. Seimila metri quadrati di ingegno, di tessuti, accessori per l’arte, manufatti dove estro e fantasia andranno a braccetto.

L’evento sarà arricchito da una serie di laboratori e workshop per mettere davvero la mani in pasta a creare oggetti in prima persona. Grazie poi alla collaborazione con Destinazione Turistica Emilia, Mi Piace Crea si propone di diventare un appuntamento fisso abbinando a questo format un valore aggiunto in più costituito dalle piacevoli divagazioni culinarie tipiche del nostro territorio.

MI PIACE CREA, L’EVENTO HAND MADE A PIACENZA EXPO

Mi Piace Crea è il nuovo evento fieristico di Piacenza Expo dedicato alla creatività hand made: appuntamento dall’1 al 2 ottobre 2022 in fiera. Cinque mila metri quadrati di ingegno, tessuti per la creazione di manufatti, bijuox, si mostreranno nella vetrina espositiva che fa il suo esordio al quartiere fieristico di Piacenza.

Mi Piace Crea proporrà laboratori e workshop oltre alla possibilità di acquistare articoli, prodotti, materiali e utensili per la manualità creativa.

PIACENZA EXPO: BILANCIO APPROVATO ALL’UNANIMITA’. UTILE DI UN MILIONE DI EURO

Approvato all’unanimità il bilancio 2021 di Piacenza Expo da parte dei soci dell’ente fieristico. La compagine sociale ha votato in maniera compatta il consuntivo relativo a una stagione fieristica ancora pesantemente condizionata dall’emergenza sanitaria, così come evidenziato, in fase di presentazione dei dati analitici, dal’Amministratore Unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli.

Per il 2021 il valore complessivo della produzione si è attestato a € 3.661.531, con un progresso di oltre tre milioni rispetto al 2020 (€ 564.202). Il costo della produzione è stato di € 2.455.261 e, grazie anche ai ristori e ai contributi ministeriali legati all’emergenza sanitaria, l’utile netto è stato di € 1.112.916, il più alto mai registrato da Piacenza Expo.

L’illustrazione della parte di natura economico-finanziaria è stata completata con la presentazione, da parte dell’Amministratore Unico di Piacenza Expo, dell’attività fieristica svolta nel 2021.

Siamo riusciti a organizzare e a ospitare un numero di eventi maggiore rispetto al 2020 – ha precisato Cavalli – pur potendo contare su un calendario ridotto al 50% rispetto ai periodi pre-Covid. Abbiamo potuto iniziare la stagione fieristica soltanto a fine giugno con ZeroEmission, dedicato alle energie rinnovabili e alla mobilità sostenibile, a cui hanno fatto seguito Armi e Bagagli nel mese di luglio, Geofluid a metà settembre, le Giornate Italiane del Sollevamento, Apimell, Forestalia e Buon Vivere a ottobre, e il Mercato dei vini dei Vignaioli Indipendenti a fine novembre. Tutte le manifestazioni, però, hanno avuto ottimi riscontri e dati positivi: abbiamo registrato circa 75.000 visitatori e oltre 2.000 espositori. Un trend positivo che sta caratterizzando anche la prima parte della stagione fieristica 2022”.

I lavori dell’Assemblea sono quindi proseguiti con la presentazione dettagliata del budget 2022-2024 – che ha fatto luce anche sui nuovi eventi fieristici che saranno organizzati nel triennio da Piacenza Expo – anch’esso approvato all’unanimità dai Soci.

L’Amministratore Unico Cavalli ha quindi relazionato i componenti dell’Assemblea sull’aumento di capitale approvato lo scorso anno: aumento che è stato, complessivamente, di € 1.896.119 e che ha determinato una crescita del capitale sociale da € 10.716.332 a € 12.612.451. Tutti i Soci, ad eccezione della Provincia di Piacenza, hanno sottoscritto la propria quota di aumento; Banca di Piacenza, Confindustria Piacenza, UPA Federimpresa, Coldiretti Piacenza, Unione Commercianti, Confagricoltura, Confapindustria e Confersercenti hanno anche deliberato l’acquisto di ulteriori azioni rimaste inoptate, così come la

Regione Emilia Romagna ha incrementato la propria quota (oggi al 5,615%) attraverso l’aumento di capitale esterno. Nell’occasione sono anche stati presentati i nuovi Soci di Piacenza Expo: l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, la Cooperativa San Martino e il Consorzio Piacenza Alimentare.

Il successivo punto all’ordine del giorno ha riguardato la presentazione dell’andamento dei lavori previsti dal Piano Industriale, approvato lo scorso anno in sede di Assemblea. Sono già stati eseguiti lavori per un ammontare di circa 140.000 €, mentre si approssimano gli interventi per la realizzazione della nuova illuminazione dei padiglioni con lampade a efficientemente energetico (98.000 €), e di sostituzione di alcuni elementi obsoleti dell’impianto fotovoltaico (130.000 €).

L’Assemblea si è chiusa con la presentazione del rendering relativo alla nuova galleria coperta che dovrebbe collegare e integrare il Padiglione 1 e il 2. Piacenza Expo sta infatti valutando la progettazione e la costruzione di questa nuova struttura, che garantirebbe nuovi servizi e nuovi spazi logistici al quartiere fieristico di Le Mose.