SPORTELLO UNICO IMPRENDITORIA, QUALE FUTURO?

E’ una fase delicata quella che stanno vivendo le politiche per il lavoro che sul nostro territorio da anni sono delegate alla Provincia. Una fase delicata frutto del periodo di trasformazione a cui è sottoposto l’ente Provincia in quanto tale, un momento di trasformazione istituzionale che ha conseguenze sui servizi e, a cascata, sugli utenti. Da un paio di settimane i centri per l’impiego di Piacenza, Castel San Giovanni e Fiorenzuola viaggiano a ranghi ridotti, nel senso che all’appello mancano 18 operatori, suddivisi tra sportello autoimprenditoria, orientamento, incrocio domanda offerta, tirocini e disabili. Questo a causa della scadenza del contratto con la cooperativa che aveva assunto questi lavoratori. A questo punto i progetti in essere che fine faranno? Il vice sindaco Francesco Timpano, che tra le sue deleghe ha anche il Lavoro, è fiducioso che questa trasformazione istituzionale diventi un’opportunità, come nel caso dello sportello unico per il sostegno della nuova imprenditorialità.