GRAN TOUR DELLA VIA FRANCIGENA: TUTTO PRONTO PER LA PARTENZA

Il Gran Tour della via Francigena è pronto a partire anche quest’anno; il progetto triennale, incominciato nel 2020, mira a incrociare l’esperienza del teatro con quella del cammino della via Francigena per realizzare una rete di avvenimenti artistici e culturali in collaborazione con le realtà che vivono sulla via Francigena.

Il protagonista del tour è Filippo Arcelloni, attore e direttore del Teatro Trieste 34 che lo scorso anno ha dato il via al progetto. Oggi si sta allenando per la partenza prevista tra poche settimane; percorrerà 45 tappe, dal 23 agosto al 7 ottobre, della via Francigena, dal passo del Gran San Bernardo a Roma, rappresentando ad ogni tappa o una replica della conferenza spettacolo “Camminare, pellegrinare” o una puntata della web radio Pc_Radio_Cult. Da ogni tappa verrà ricavato un video con le immagini e le voci delle giornata che verrà diffuso attraverso i canali del teatro Trieste 34.

E’ possibile sostenere il progetto in tanti modi: offrendo un “pernotto pellegrino” , oppure organizzare uno spettacolo o una puntata della PC_Radio_ Cult, o ancora ospitare sul proprio comune una replica di “Camminare, Pellegrinare”.

 

FONDAZIONE TEATRI: PRONTA PER LA RIPARTENZA?

Teatri chiusi senza sosta da ottobre 2020, a parte una breve e fugace riapertura nel giugno scorso. Come si va avanti?
E la Fondazione Teatri di Piacenza che ruolo gioca in questa ripartenza? Se lo è chiesto Filippo Arcelloni del Teatro Trieste 34 in due lettere indirizzate alla presidente della Fondazione a cui non ha ancora ricevuto risposta.

“CASTAGNA MATTA” IL TEATRO IN STREAMING DEL TRIESTE 34

Se i teatri sono chiusi. gli spettacoli si fanno on line. Filippo Arcelloni, insieme al suo staff di Piacenza Kultur Dom, ha colmato il gap che le normative anti Covid impongono, sfruttando l’occasione, trasformando il problema in opportunità. La prima parte del cartellone che si sarebbe dovuta svolgere in presenza nel periodo ottobre – dicembre diventa on line. Gli spettacoli verranno rappresentati, dal vivo, al Teatro Trieste 34, ripresi dalla troupe di Zerocinque23 e trasmessi in streaming su canali sociale del teatro.

A fronte del pagamento di un biglietto a prezzo calmierato di 5,00 euro sulla piattaforma di biglietteria elettronica, chiunque potrà assistere allo spettacolo da computer, tablet o telefono. Basterà inserire nel link creato per lo spettacolo il codice di accesso fornito dalla biglietteria on line.

Ecco il calendario “Castagna Matta” 11-20 dicembre. Ricordando la credenza popolare secondo la quale tenendo in tasca una castagna, durante l’inverno, si combattono i malanni.

Si parte venerdì 11 dicembre ore 21.30 con Holy Boobs – Serena Vergari; il 12 dicembre ore 21.30 Vision – Kinesis CDC; 13 Dicembre ore 19.00 Ravanellina – N.A.T.A; 15 Dicembre ore 21.30 Fuga – L’ultimo rifugio – Egribianco Danza; 6 Dicembre ore 21.30 Senza Filtro. Uno spettacolo per Alda Merini – Eccentrici Dadarò; 17 Dicembre ore 19.00 Mostry – Eccentrici Dadarò; 18 Dicembre ore 21.30 La buona Luna – PKD / Filippo Arcelloni.

La seconda parte della stagione dal gennaio a maggio 2021, si articolerà in vari progetti che dipenderanno, in parte, dall’evoluzione delle normative anti Covid: Teatro KM 0, due importanti progetti di coproduzione in collaborazione con Carolina Migli e Stella Piazza (Sogno di una notte di mezz’estate e Processo per stupro), Residenza Ostello del teatro e T34Online Teatro Occupato.

“Ci teniamo al nostro pubblico – ha detto Filippo Arcelloni – e ci dispiace tenerlo lontano dal teatro. Dico questo in polemica contro le grandi organizzazioni teatrali della città che sono chiuse da mesi”.

La stagione è stata finanziata grazie al bando comunale, Fondazione di Piacenza e Vigevano e regione Emilia Romagna.

 

#SCIOPERO AL TEATRO TRIESTE 34

Si concluderà con lo spettacolo #sciopero la prima parte della stagione del teatro Trieste 34. Appuntamento venerdì 6 e sabato 7 dicembre alle 21
Un cartellone con titoli di qualità e con un occhio sempre attento alle novità apprezzate dal pubblico.

ECCO L’OSTELLO DEL TEATRO DI VIA TRENTO

Oggi il cantiere si è trasformato in uno spazio nuovo tutto da riempire. L’ostello del teatro sarà questo: un luogo che a Piacenza non c’era dove l’arte sarà la protagonista.Arte intesa come teatro, ma anche improvvisazione, danza, laboratori, musicoterapia, portamento e tanto altro. Accanto, nella via parallela, il teatro trieste 34 continua ad esistere e a portare avanti la sua attività. Ma da oggi può contare anche sulle tre sale dell’ostello.

TRIESTE 34: IN CARTELLONE PROSA, DANZA E PORTAMENTO

E’ la nona stagione di rassegna per il teatro Trieste 34 che propone, anche quest’anno, un cartellone variegato e di qualità. 33 spettacoli dal vivo selezionati tramite un apposito bando a cui hanno partecipato 190 compagnie di cui solo 12 sono state selezionate. Alla stagione teatrale si affiancano la rassegna a km 0 dedicate alla compagnie locali e alcune novità.

LILT: A TEATRO CONTRO LA DIPENDENZA DAL TABACCO

Sono oltre 11 milioni, pari al 23% della popolazione italiana, i fumatori rilevati nel corso del 2017: tra questi è significativamente aumentato il numero delle donne che da 4,6 milioni dell’anno 2016 sono salite a 5,7 milioni.

ARCELLONI: “AL MUNICIPALE PORTEREI UN PUBBLICO NUOVO”

Al teatro Municipale porterebbe un pubblico nuovo e spettacoli che seguano una tematica concordata. Filippo Arcelloni, direttore artistico del Trieste 34, critica la gestione della cultura piacentina. Un invito rivolto proprio alle istituzioni che si occupano di cultura affinché abbiamo un progetto preciso da seguire, cosa che, negli ultimi quindici anni, a suo dire, è mancata.