Archivio mensile:novembre 2016

VIGNAIOLI INDIPENDENTI: QUANDO LA NATURA ENTRA NEL VINO

Hanno affollato per due giorni il padiglione principale del quartiere fieristico i 427 vignaioli indipendenti della FIVI in occasione della sesta edizione del mercato dei vini; 27% in più rispetto allo scorso anno, l’edizione 2016 del mercato dei vignaioli indipendenti si è confermato essere un punto di riferimento per tutti i produttori del vino secondo natura che si stanno conquistando, malgrado la burocrazia, una sempre più grande fetta di mercato. L’evento è considerato una grande festa di fine raccolto a cui la gran parte degli associati Fivi tiene ad essere presente sia per un momento conviviale sia per presentare il prodotto, quest’anno di ottima qualità.

ANGELA: “RAGAZZI, CERCATE L’ECCELLENZA”

Lucido, preciso, sorridente e cordiale. Così a 87 anni il giornalista e divulgatore scientifico Piero Angela si è presentato a Palazzo Gotico in occasione del seminario in ricordo del fisico Edoardo Amaldi organizzato dall’Unione Giornalisti Italiani Scientifici per il suo cinquantenario. Stimatissimo anche dai giovanissimi che hanno atteso pazientemente in fila per una stretta di mano e una fotografia, Angela ha rivolto proprio a loro un consiglio dall’alto della sue esperienza e del suo sapere.

[/video

ASCOLTO E CONDIVISIONE, LA VITA ALLE QUERCE DI MAMRE. A TUTTO TONDO

Alle Querce di Mamre si arriva perché si spera di trovare amore e serenità nell’affrontare una gravidanza non da subito desiderata. La comunità per giovani mamme in difficoltà attiva dal 2009 nella parrocchia di Borgotrebbia ha visto nascere negli anni sette bambini e crescerne altri quattro. Si trova condivisione, ascolto, comprensione senza giudizio. Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne abbiamo deciso di dare voce a chi presta loro una spalla, un orecchio per ascoltare ed esperienze di vita da condividere. Così accade che alla comunità di Borgotrebbia, donne come Alice si rialzino con orgoglio e si ricostruiscano una famiglia, grazie alla forza di volontà e all’aiuto delle volontarie. In questo 25 novembre i dati sulla violenza nei confronti delle donne sono ancora tropo alti; violenza non solo fisica ma anche psicologica. Ancora troppe donne tendono a giustificare i gesti che nascondono violenza e sopraffazione per mano del proprio compagno o marito. I centri antiviolenza e il Telefono Rosa devono essere per queste donne un punto di riferimento.

GRATTACIELO DEI MILLE, NASCE L’ASSOCIAZIONE

In comune hanno il Grattacielo dei Mille, alcuni ci vivono, altri ci lavorano. Sta di fatto che pur abitando e frequentando giornalmente lo stesso luogo, troppo spesso in ascensore capita di incontrare volti nuovi e sconosciuti. Nell’edificio più grande e visibile di Piacenza che svetta con i suoi 20 piani, oltre al corpo basso, tra chi ci vive e e chi ci lavora si raggiungono, più o meno, 450 persone, praticamente una piccola comunità con tutte le potenzialità che essa può avere. Dalla sharing economy, alla creazioni di gruppi d’acquisto, allo scambio di libri ed oggetti, ma anche alle convenzioni con gli esercenti locali. La neonata associazione Amici del Grattacielo dei Mille è nata proprio con questo scopo.

L’OSPEDALE CRESCE A MISURA DI BAMBINO

Spazi aperti, mare, cieli e montagne. Sono i soggetti che ricorrono di più tra i disegni dei bambini che, dal 2014, hanno partecipato al concorso l’ospedale cresce con noi organizzato dall’Ausl di Piacenza e dall’associazione Il Pellicano Onlus. I lavori nel reparto di pediatria per renderlo più a misura di bambino sono già cominciati, il cantiere cambierà totalmente l’aspetto di 10 camere; i progetti sono stati elaborati proprio dai disegni e dalle idee dei 3600 studenti che hanno partecipato al concorso. Il progetto del valore complessivo di 400 mila euro, verrà sostenuto in parte da Asl, mentre l’associazione Il Pellicano si occuperà degli aspetti della riqualificazione che rendono gli ambienti a misura di bambino. Per questo è stata avviata la racconta fondi Adotta 1mq a misura di bambino.

PO: CON IL CONTRATTO DI FIUME COSA CAMBIERA’? IL MINISTRO DELRIO A PIACENZA

Gli altri paesi, all’estero soprattutto, ce lo hanno già, in Italia, guarda a caso, manca ancora. Il contratto di fiume che porti a lavorare in rete per lo stesso obiettivo: strategie condivise per gestire al meglio il Po. E’ stato il ministro ai Trasporti Graziano Delrio a tenere a battesimo la firma per la governance condivisa per la gestione del Po, di cui si parla tanto e da tanto tempo ma concretamente di difficile realizzazione. L’obiettivo è arrivare a strategie condivise che passano dal turismo di qualità alla prevenzione dei rischi idraulici.E a proposito di rilancio, l’assessore Cisini ha annunciato che a breve verrà emesso un bando pubblico per la progettazione e realizzazione di una imbarcazione ad uso civile e didattico.

ACCOGLIENZA PROFUGHI, VIAGGIO IN ASP. A TUTTO TONDO

Il nostro viaggio tra gli enti che gestiscono l’accoglienza dei richiedenti asilo questa volta parte da Asp. L’Azienda Servizi alla Persona, oggetto di verifica da parte di un funzionario Onu per i rifugiati, in base ad una convenzione firmata con la Prefettura un anno fa, ha in gestione, ad oggi, 130 profughi suddivisi in 16 strutture, appartamenti o micro comunità. Nelle strutture vengono accolti nuclei familiari, con bambini anche molto piccoli, e donne singole spesso incinta dopo aver subito violenza nella terre d’origine. La sfida è gestire l’accoglienza nonostante le difficoltà del sistema nazionale che fa acqua da tutte le parti: occupare il tempo, la giornata a queste persone che arrivano in Italia con un livello di alfabetizzazione bassissimo. Ma occorre andare anche oltre la mera accoglienza, verso l’autonomia nella gestione quotidiana. E sulla guerra di cifre scatenata qualche settimana fa con la Prefettura, abbiamo raccolto la testimonianza del direttore generale.

ZILOCCHI, CGIL: “REGOLE CERTE PER FAR PARTIRE LA LOGISTICA PIACENTINA”

Ripartire dalle regole per riportare legalità, per non associare alla logistica quell’immagine logora legata allo sfruttamento dei facchini e alla manodopera a basso costo e svalutata. Oggi quando si parla di logistica, stringi stringi, questa è l’immagine che appare davanti agli occhi dei più. Il comune, insieme ai sindacati e alle imprese, ha rinnovato il protocollo sottoscritto nel 2012 che per varie ragioni, normative prima di tutte, aveva subito una battuta d’arresto. Dall’incontro tra comuni sindacati ed enti sono emerse la necessità e la volontà di costituire un gruppo tecnico di lavoro che rielabori i approfondisca i contenuti, una mappatura degli appalti e l’attenzione sull’evoluzione delle relazioni sindacali dei poli logistici piacentini.

VACCINI: VINCE LA DISINFORMAZIONE?

Vaccini, genitori, informazione e web. Gira intorno a questi termini il discorso legato alle vaccinazioni. Nonostante Piacenza sia stata definita un’isola felice, ovvero una piazza dove i genitori sono sensibili al tema e sottopongono alla vaccinazioni i proprio figli, le percentuali in questi ultimi anni si sono notevolmente abbassate. In alcune città dell’Emilia Romagna il livello di sicurezza vaccinale attestato a sopra il 95% è sceso al 75% per il vaccino contro il morbillo, con conseguenze preoccupanti. Al convegno “Nuovi vaccini, nuovi genitori” ha partecipato anche l’associazione Genitori in Pontenure, presentata nel febbraio scorso, con l’intento di fare rete per una genitorialità consapevole. E’ sul web che serpeggiano i dubbi e le domande che troppo spesso non trovano una risposta scientificamente provata; la stessa dicitura tra i vaccini, obbligatori e facoltativo, potrebbe dare adito a dubitare dell’efficacia degli stessi.

LA CRISI A TAVOLA. A TUTTO TONDO

Dimmi come è il tuo carrello e ti dirò chi sei. Mai come ora il carrello della spesa è diventato lo specchio di quello che siamo e soprattutto di quello che ci possiamo permettere di acquistare. È proprio lì che tornano le differenze di ceto; il Censis, nell’ultima indagine, ha presentato una fotografia su come cambiano le abitudini alimentari degli italiani. Le famiglie hanno tagliato la spesa alimentare del 12%, il buon cibo, in sostanza, lo acquista solo chi può permetterselo. Meno carne, meno pesce, addirittura anche meno pasta. E le conseguenze sulla salute quali sono? Lo abbiamo chiesto alla nutrizionista.

Piacenza ha ottenuto il primo posto nella classifica di Legambiente per la qualità delle scuole; questo significa che anche il discorso legato al rischio sismico è sotto controllo. Lo conferma la vice presidente della Provincia Patrizia Calza, in merito agli istituti superiori la cui manutenzione è affidata, appunto, all’ente Provincia. Gli interventi di miglioramento per cui è intervenuta l’amministrazione provinciale riguardano soprattutto le palestre.