LUDOVICO: “PER PIACENZA E’ INDISPENSABILE UN MARCHIO FARO”

Non è piacentino di origine, ma la piacentinità ormai ce l’ha nel sangue, perché del nostro territorio conosce e apprezza l’amore per la terra, la sincerità e la laboriosità fino a farle proprie. Sante Ludovico, oltre che patron di Pizza + 1, è presidente del consorzio Piacenza Alimentare che riunisce un centinaio di aziende del territorio che si occupano di agroalimentare. Un patrimonio immenso che comprende 3 salumi Dop, 18 vini Dop. Un fatturato interno di 1 miliardo 300 milioni, un export di oltre 250 milioni con un + 15% rispetto all’anno precedente, verso nuovi mercati: Stati Uniti, Canada, Giappone, Corea ma soprattutto il mercato europeo. La Francia resta il miglior mercato con oltre 50 milioni di euro di fatturato.

PIACE.EAT: ECCO IL SALONE DELL’AGROALIMENTARE A PIACENZA EXPO

Piace. eat acronimo di energia alimentazione territorio. Sarà il nome del salone dell’agroalimentare che per tre giorni dal 27 al 29 ottobre occuperà gli spazi espositivi di Piacenza Expo. Sei macro aree tematiche: mercato della salute, convegni ed eventi, laboratori, internazionale, fuori salone, professional, food e longevity.

SEMPRE PIU’ MASCHI NELLA RETE DEI DISTURBI ALIMENTARI

Sono sempre di più i ragazzi che celano o nascondono forme parziali di disturbi del comportamento alimentare. E’ il dato che emerge dalla ricerca effettuata dall’associazione piacentina Il Vaso di Pandora Onlus che da anni agisce sul territorio nel campo dei disturbi dell’alimentazione nell’età evolutiva. Anoressia, bulimia, senso di inadeguatezza del proprio corpo coinvolgono sempre di più anche gli adolescenti maschi che per lo più cercano di nascondere il problema.

SINDACATI: “IN AMAZON ORA ESISTE UN ACCORDO DEMOCRATICO”

I sindacati l’hanno definito un accordo storico perchè al centro c’è il lavoratore. Dall’altra parte il colosso amazon. Attraverso la firma di questo accordo, che al momento avrà durata annuale con una verifica passati i primi quattro mesi, viene superato l’obbligo dei turni notturni e dei pomeridiani, con una riorganzizazione del lavoro che garantirebbe una copertura dei week end simile per tutti.

Una firma avvenuta dopo un referendum a scrutinio segreto per verificare se l’accordo sperimentale potesse andare nella direzione giusta per una più equa distribuzione dei carichi di lavoro. Le urne hanno decretato il via libera all’intesa con circa il 70% dei consensi tra i votanti di Amazon Castelsangiovanni.

PELLEGRINA: IN UN LIBRO LE STORIE DI VITA DEGLI OSPITI

E’ un libro fatto di storie di persone. Quelle persone che sono passate in queste stanze, 150 in 25 anni, da quando cioè nel 1993 la casa d’accoglienza don Venturini ha aperto le porte alle persone affetti da Hiv e Aids, un opera segno della Caritas diocesana. Da pochi giorni è uscito il libro di Thomas Trenchi La Pellegrina, storie della casa accoglienza don Venturini.
Nel libro le premesse sono di Giuseppe Chiodaroli e Gian Luigi Rubini, le prefazioni di Francesca Sali e Alessandra Costa.

LA ROCCA DI CAORSO SI TINGE DI VIOLA CON L’ASSOCIAZIONE A.M.I.C.I.

La Rocca di Caorso si tinge di viola in occasione della Giornata Mondiale della malattie infiammatorie croniche intestinali, meglio conosciute come morbo di Crohn e colite ulcerosa. In tutta Italia, sabato sera, i principali monumenti sono stati inondati di luce viola. Grazie alla sezione di Piacenza dell’associazione A.M.I.C.I onlus anche la provincia di Piacenza ha partecipato all’iniziativa.
Ecco le foto della serata

AMICI ONLUS, UNA MAREA VIOLA INONDA L’ITALIA

Sono oltre 200 mila in tutta Italia, circa 750 tra Piacenza e provincia. Le persone affette da malattie infiammatorie croniche intestinali, meglio conosciute come morbo di Crohn e colite ulcerosa, sono molte di più di quanto ci si immagina, perché troppo spesso, soprattutto i più giovani nascondono il problema per vergogna, ma questo rallenta la diagnosi e la cura. Sabato 19 maggio è la giornata mondiale delle malattie croniche; una fascio di luce viola colorerà i monumenti italiani. Anche la sezione piacentini dell’associazione Amici onlus formata da pazienti e familiari, parteciperà all’evento illuminando di viola la rocca mandelli nella piazza di Caorso.

CENTRO SPERIMENTALE AUTISMO, A SCUOLA DI AUTONOMIA

Un luogo dove vivere, trascorrere la giornata e imparare ad essere autonomi: dall’apparecchiare la tavola, al pasto fino al momento di relax. Al centro per adulti autistici di via Landi si va a scuola di autonomia, seguiti da una esperta equipe di professionisti che lavora a stretto a contatto con gli ospiti. La struttura, realizzata da comune, Asl, Acer e Asp, è costata 490 mila euro, 290 mila dei quali arrivati dalla Regione, ospita attualmente 13 persone, per un massimo di 15.