ALL’EMPORIO SOLIDALE ARRIVA IL VILLAGGIO DI BABBO NATALE

L’Emporio solidale si trasformerà nel villaggio di Babbo Natale. Dal 3 al 18 dicembre, ad accogliere i bambini, ci saranno Polar Express, la slitta di Babbo Natale, il bosco innevato, la casetta di Babbo Natale e la grande officina dove, insieme agli amici elfi, Babbo prepara i regali. All’interno di questa cornice verranno proposti laboratori, visite guidate, giochi di gruppo e tanto altro.
Il villaggio sarà aperto il mercoledì pomeriggio dalle 16 alle 18.30, il sabato mattina dalle 10 alle 12, per due visite guidate che partiranno alle ore 10 e alle ore 11; il sabato pomeriggio dalle 15 alle 18.30.

Sabato 3 dicembre l’artista Luigi Ferrari coinvolgerà i bambini dai sei anni in un laboratorio di costruzione di oggetti natalizi con il fil di ferro. I bambini più piccoli realizzeranno. con l’aiuto degli elfi, decorazioni natalizie con l’utilizzo di tanti materiali colorati.

Giovedì 15 dicembre gli amici Pappa e Pero, in collaborazione con il Centro
per le famiglie del Comune di Piacenza, proporranno la tradizionale
tombolata natalizia per famiglie.

Sabato 17 dicembre dalle ore 15.30 Babbo e Mamma Natale aspettano tutti i
bambini al Villaggio per ricevere le loro letterine.

Domenica 18 dicembre alle ore 17 il coro The Bells intratterrà grandi e piccini
con un concerto gospel.

L’ingresso al Villaggio è a offerta libera, tutto il ricavato sarà devoluto
all’Associazione Emporio Solidale Piacenza Onlus, per sostenere le famiglie in
temporanea difficoltà. Per partecipare ai laboratori e alle visite guidate è gradita la prenotazione.

Nel periodo natalizio Emporio propone alla cittadinanza la raccolta di accessori
per la cucina, articoli indispensabili nelle case di tutti noi e solitamente difficili da reperire. Nel mese di dicembre, chi desidera può contribuire alla raccolta
consegnando negli orari di apertura di Emporio o al Villaggio di Babbo Natale.

Quest’anno tante sono le proposte di Emporio per un regalo originale e solidale: soprammobili in fil di ferro, realizzati a mano dall’artista Luigi Ferrari,
shopper in tela, Libro di ricette dei volontari! Tutti questi prodotti sono disponibili con un’offerta libera e chi è interessato potrà trovarli al Villaggio di Babbo Natale o in Emporio negli orari di apertura, lunedì e mercoledì dalle 15 alle 17, martedì e giovedì dalle 9 alle 12.

Per qualsiasi informazione è possibile scrivere info@emporiosolidalepiacenza.it

IGINO MASSARI AGLI STUDENTI: “SI PUO’ ARRIVARE OVUNQUE, BASTA VOLERLO”

E’ stato accolto come una star, tra selfie e strette di mano, dagli studenti dell’università Cattolica. Il maestro pasticcere Igino Massari, noto al grande pubblico soprattutto per le sue partecipazioni televisive, ha partecipato all’evento La scienza nel piatto promosso dalla facoltà di scienze agrarie, alimentari e ambientali.

“Odio le persone che prendono il cibo alla leggera” scrisse Oscar Wilde. E chi meglio del maestro Massari può essere testimone della precisione e dello studio che occorrono nella pasticceria.

DADATI: “UNA CARTA ETICA PER PROMUOVERE I VALORI DELLO SPORT”

Riportare al centro i valori dello sport grazie ad una carta etica che verrà sottoposta alle società sportive piacentine. Un tema che si lega anche alla sfera educativa. Ecco uno dei progetti che intende realizzare l’assessore Mario Dadati che ci racconta in questa intervista.

I suoi interlocutori sono, oltre le scuole, le società sportive che hanno in sé un grandissimo potenziale ma, per certi aspetti, hanno difficoltà a dialogare e relazionarsi. Compito dell’amministrazione fornire strumenti e luoghi per mettere in comune, andare oltre il proprio ristretto orticello e pensare in grande.

FIVI, EDIZIONE DA RECORD: 880 CANTINE NEI TRE PADIGLIONI DI PC EXPO

Si preannuncia un’edizione da record già dalle adesioni: l’undicesima edizione del Mercato dei Vignaioli Indipendenti dal 26 al 28 novembre, a Piacenza Expo, ha fatto registrare un incremento degli espositori del 28% rispetto allo scorso anno. Saranno 880 le cantine presenti, di cui 31 piacentine. Ricco il calendario degli eventi collaterali in città in collaborazione con il comune di Piacenza.

FIAZZA, CULTURA: “VI RACCONTO COME VORREI CHE FOSSE PIACENZA TRA CINQUE ANNI”

Da quattro mesi alla guida dell’assessorato alla Cultura, Christian Fiazza sta cercando di tessere legami, o come dice lui tirare reti, che si erano un poco allentate. Come? Prima di tutto mettendo al centro gli stessi operatori culturali e i piacentini stessi. Tra le prossime azione un crowfunding per rendere più accessibile Palazzo Gotico da qui al 2027. In arrivo nuovi gadget al book shop di piazza Cavalli.

BONACCINI IN CAMPO PER GUIDARE IL PD. SARA’ SFIDA CON SCHLEIN?

Bonaccini ci sarà. Anche perché a tirare troppo poi la corda si spezza. Il suo nome era nell’aria da tempo e solo ieri, al circolo di Campogalliano, ha annunciato pubblicamente di candidarsi alla guida del PD.
Governatore della regione Emilia Romagna dal 2009 al 2015, ora al suo secondo mandato, si misurerà prima con il voto dei tesserati poi, se risulterà tra i primi due candidati più votati, parteciperà alle primarie del 19 febbraio.

In tanti giurano che la sua avversaria potrebbe essere proprio Elly Schlein, ex vice di Bonaccini per due anni in regione. “Se si candiderà – ha detto il governatore – sarà una bella sfida, per ora mi fa piacere che abbia partecipato al congresso costituente”.

E nonostante entrambi si siano sempre dichiarati lontano dalle correnti, l’establishment del partito si sta dividendo, per ora sottotraccia, tra chi sostenere. Dalla parte del presidente dell’Emilia Romagna ci sarebbero per lo più gli amministratori locali, sindaci, presidenti di regione (quelle poche rimaste al centro sinistra), in pratica i quadri intermedi del partito.

Con Schlein gli esponenti più giovani del partito ma non solo, perché ci sarebbe anche nomi non di poco conto come Franceschini e Zingaretti.

Già in corsa da oltre un mese Paola De Micheli, ex ministro alle Infrastrutture, che ha più volte ribadito la necessità di un PD nuovo e forte, vicino ai bisogni delle persone.

GIORNATA DEL PREMATURO: A PIACENZA UN CENTINAIO DI CASI ALL’ANNO

Alcuni di loro pesano meno di un chilo. Sono talmente piccoli da stare in due mani. I neonati prematuri, di cui oggi ricorre la giornata internazionale, hanno bisogno di cure particolari che solo un’equipe multidisciplinare è in grado di offrire. A Piacenza nel 2022 i neonati ricoverati in Patologia neonatale sono stati finora 75, mediamente ogni anno, sono poco meno di un centinaio. Un bambino su dieci nasce in questa condizione. La problematiche maggiori da affrontare sono legate alla difficoltà respiratorie e di alimentazione, complicanze cardiocircolatorie e cerebrali.

 

GROPPELLI: “TORNEREMO ALLE CONSULTE TERRITORIALI, COME LABORATORI DI QUARTIERE”

La vera sfida, per l’amministrazione, nel macro capitolo delle politiche ambientali è trovare un giusto equilibrio tra la tutela dell’ambiente e le potenzialità di sviluppo economico della città. Due temi che devono diventare uno solo, una sfida non facile se si pensa che questi sono strettamente legati al consumo di suolo e al tema della rigenerazione urbana. Lo sa bene l’assessore Serena Groppelli che gestisce deleghe molto disperate tra le loro, politiche ambientali, partecipazione e identità culturale. Sulla partecipazione annuncia “reintrodurremo le consulte territoriali come laboratori di quartiere”.

PASSA IL DOCUMENTO SULLE LINEE DI MANDATO. PER L’OPPOSIZIONE: MANCA DI CONCRETEZZA E CORAGGIO

E’ finita dopo otto ore la seduta di consiglio comunale che aveva come oggetto l’approvazione delle linee programmatiche del mandato, in sostanza la città che ha in mente la sindaca Tarasconi e la sua giunta. Alla fine il documento è stato approvato a maggioranza, con l’astensione del centro destra e di App e la scontro tra Stefano Cugini e la presidente Paola Gazzolo che ha respinto la discussione dei quattro emendamenti presentati da Alternativa per Piacenza.

Ecco come è andata

JACOPO VENEZIANI E VALERIA POLI NEL CDA DELLA RICCI ODDI: I NOMI DEL COMUNE

Il nome di Jacopo Veneziani, fin da subito, è entrato nel novero delle personalità più adatte per sindaca Tarasconi e assessore Fiazza ad entrare nel cda della galleria Ricci Oddi, in sostituzione del professor Mazzocca. Sul secondo nome invece c’erano un pò più di dubbi. L’intenzione pareva quella di nominare una donna, probabilmente in nome della parità di genere, ma nulla era certo. La scelta è caduta sulla professoressa Valeria Poli, docente del Liceo Cassinari, autrice di numerose pubblicazioni sulla storia e architettura locali, da sempre legata alle iniziative culturali della Banca di Piacenza. Il suo nome era uno di quelli che fin dall’inizio era circolato tra i papabili. E’ stata l’insegnante di storia dell’arte proprio di Jacopo Veneziani negli anni del liceo Gioia, oggi si trovano fianco a fianco nel consiglio di amministrazione della galleria di via San Siro.

Veneziani ha 26 anni, originario di Lugagnano, esperto di arte, divulgatore e scrittore, dottorando in storia dell’arte alla Sorbona di Parigi, è docente allo Iulm di Milano ed è noto al grande pubblico per le partecipazioni ad alcuni programmi televisivi sulla Rai.

“Auguriamo al neo costituendo Cda della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi – hanno dichiarato il sindaco Katia Tarasconi e l’assessore alla cultura Christian Fiazza – di lavorare unito e in sinergia con gli enti locali per e nell’interesse della città di Piacenza che Giuseppe Ricci Oddi tanto amava. Questo sarà il Cda che avrà la grande responsabilità di traghettare la Galleria verso la forma giuridica della Fondazione quale “ente del terzo settore” e così facendo riuscire, finalmente, a inserirla in quel posto di primo piano nel panorama culturale nazionale ed internazionale, che la attende di diritto ormai da troppo tempo”.