TRIESTE 34: IN CARTELLONE PROSA, DANZA E PORTAMENTO

E’ la nona stagione di rassegna per il teatro Trieste 34 che propone, anche quest’anno, un cartellone variegato e di qualità. 33 spettacoli dal vivo selezionati tramite un apposito bando a cui hanno partecipato 190 compagnie di cui solo 12 sono state selezionate. Alla stagione teatrale si affiancano la rassegna a km 0 dedicate alla compagnie locali e alcune novità.

BARACCHI: “IL NUOVO MERCATO E’ NELLA PROPRIETA’ PRIVATA”

Si parla di ricostruzione solo dopo un evento calamitoso naturale come un terremoto o dopo il crollo di una grande opera come è accaduto un mese fa a Genova con il ponte Morandi. E si cominciasse a parlare di costruzione ex novo e delocalizzazione come proposta per creare nuovi spazi urbani, sicuri, moderni con una precisa visione progettuale? È il tema che abbiamo sottoposto all’Ordine degli Architetti di Piacenza.

CISL: “IN GIUNTA ANIME TROPPO DIVERSE PER UNA VISIONE UNITARIA”

Fiammate a cui non è seguito alcun innesco che, tradotto in linguaggio amministrativo, significa scelte che si sono rivelate non-scelte.
Non ha usato giri di parole la Cisl per elaborare il documento inoltrato al sindaco Barbieri e alla giunta dopo il primo anno di insediamento. Quattordici punti che avrebbero dovuto portare a risultati concreti e che per ora, tardano a venire. Come a dire gli input iniziali dove sono finiti?

VACCINI: “NEI TRE DISTRETTI AUSL COPERTURA AL 95%”

Per cercare di trovare punti fermi in merito al delicato tema dei vaccini, abbiamo cercato di riassumere le poche certezze rimaste all’indomani dell’emendamento al decreto Milleproroghe che ha, di fatto, modificato in parte, quanto fino a poche ore fa sembrava dato per certo, ovvero l’obbligatorietà dei vaccini per poter frequentare il nuovo anno scolastico.

LE IMPRESE CHAMPION PIACENTINE AL FESTIVAL DEI TERRITORI INDUSTRIALI

Piacenza nel bel mezzo del nuovo triangolo industriale che collega Bologna, Milano e Genova. E’ proprio grazie alla sua posizione che potrebbe diventare un laboratorio permanente di città impresa. Protagonista la sarà di certo, venerdì 14 settembre, durante il primo Festival dei Territori Industriali a cui parteciperanno nomi illustri del mondo economico e industriale nazionale.

RACCOLTA DIFFERENZIATA, LEGAMBIENTE: “NON E’ PIU’ TEMPO DI PICCOLI PASSI”

Legambiente definisce “impietosi” i dati riferiti alla raccolta differenziata del 2017 in cui spicca, in negativo, il comune di Piacenza che non riesce a superare il 57,5% trascinando al ribasso la percentuale provinciale che retrocede rispetto al 2016 di ben 2,3 punti. “A questo proposito è pure squalificante – scrive Legambiente –  il rapporto con la nostra cugina Parma che è al 77,6% a livello provinciale mentre il comune capoluogo si attesta al 39;80% . Ma anche in provincia di Piacenza abbiamo realtà che superano il 39;85% come Podenzano che si avvia a quel 90% già superato da 7 comuni virtuosi del modenese ed un 39% altra decina di comuni si attestano tra il 65 e 75% , quindi a ridosso degli obbietti del Piano. Tutto questo per dimostrare che, se si vuole, si possono raggiungere e superare, di molto, gli obbiettivi previsti dal Piano Regionale al 2020. I tempi sono drammaticamente stretti, occorrono quindi a livello comunale e provinciale scelte coraggiose che però ancora tardano ad essere previste e concretizzate. Non è più il tempo dei piccoli passi, anche e soprattutto a livello del comune di Piacenza. E’ necessario, come promesso in campagna elettorale, attivare e generalizzare entro il 2018 su tutto il territorio comunale il sistema di raccolta puntuale spinta ( umido, carta, vetro, barattolame e plastica nonché il restante indifferenziato) per poi nel 2019 proseguire con la tariffa puntuale, dove si paga ciò che si
butta nell’indifferenziato e che può far decollare, in pochi mesi, la percentuale di raccolta differenziata anche nel nostro territorio. Non dimentichiamo inoltre che il Piano Regionale prevede che al 2020 non potranno essere conferiti all’inceneritore di Piacenza i rifiuti solidi urbani per bruciare i quali era stato costruito all’inizio del secolo”.

MOLINARI, CISL: “CON IL DECRETO DIGNITA’ AUMENTERA’ IL PRECARIATO”

Contraddizioni e ambiguità: queste secondo il sindacato della Cisl le principali caratteristiche del decreto dignità varato dal governo Lega – M5S in materia di lavoro, fisco e gioco d’azzardo.
Secondo la Cisl la principale conseguenza sarà un aumento del precariato.

CUGINI E L’ULTIMA CHIAMATA AL PD. “CI RESTA LA PROVOCAZIONE”

Se non è una sferzata poco ci manca anche se, a dire la verità, da lui ci siamo abituati. Stefano Cugini, capogruppo in consiglio comunale del PD, torna a riflettere suo suo partito a cui tiene talmente tanto che cerca di dare uno scrollone per farlo riemergere dalla condizione di profondo stallo, per dirla edulcorata, in cui versa da tempo. Dall’assemblea romana dalla scorsa settimana poco o nulla è cambiato, anzi, forse peggiorato. E allora quello che resta è la provocazione, scrive Cugini, rivolgendosi alla “masnada di illuminati strateghi”, affidando ad un post alcune riflessioni. Partendo dalle dimissioni in blocco della direzione incapace, evidentemente nell’ultimo periodo, di calarsi nel ruolo; un percorso di contatto vero e autentico nei circoli unico luogo dove si percepiscono i bisogni; mozioni congressuali elaborate dal basso perché più si sale meno più si perde il contatto con la realtà; primarie sui contenuti e non per individuare una leadership, cosa che dovrà avvenire solo in un secondo momento.
Un sistema snello, lo definisce l’esponente piacentino, credibile, cosa che manca oggi, scrive autocriticamente.
Sarà utopia, si domanda? Forse. A noi suona più come l’ultima chiamata.

LILT LANCIA IL PROGETTO “UN PIATTO PER LA SALUTE”

E’ stata una presenza assidua, costante colorata e sana. La sezione piacentina di LILT ha presenziato con puntualità al villaggio della Sei Giorni delle Rose. Gadgets, magliette, banco di beneficenza, prodotti sani e soprattutto tanta cultura del cibo: volersi bene, prendersi cura di sé stessi attraverso l’alimentazione è la strada giusta per vivere in salute. Catturare il proprio futuro, come recita lo slogan delle coloratissime magliette Lilt, per vincere la sfida dei tumori. E proprio dal Villaggio della Sei Giorni il presidente Franco Pugliese lancia il progetto Un piatto per la salute. Sentite di cosa si tratta.