SERGIO DAGNINO E IL DIFFICILE RUOLO DELL’OPPOSIZIONE

Il Movimento 5 Stelle non è mai stato così basso nel consensi e l’alleanza con il Pd scricchiola. La base ha deciso di presentarsi con i propri candidati alle regionali del 26 gennaio che verranno eletti nelle Regionarie sulla piattaforma Rousseau. A a Piacenza come sta il Movimento? “Essere all’opposizione è molto dura – spiega il consigliere Sergio Dagnino – non sempre si è compresi né ascoltati”.

PUGNI-DAGNINO: I DUE VOLTI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Diversi ma concordi nel constatare come il Movimento 5 Stelle, nella fattispecie il premier dimissionario Giuseppe Conte, si stia destreggiando nel migliore dei modi nell’affrontare la crisi di governo e la fine del contratto con la Lega. Andrea Pugni e Sergio Dagnino, capogruppo e consigliere comunale M5S, non negano la diversa estrazione, più di destra il primo a sinistra il secondo, seppur facciano parte dello stesso gruppo e continuino, almeno per il momento, a credere nei valori del Movimento.

MOVIMENTO 5 STELLE: ANCORA LABORATORIO DI IDEE E DI CONSENSI?

Sergio Dagnino, consigliere comunale M5S. Soddisfatto o deluso della condotta del Movimento? E’ positivo il giudizio dei primi mesi del governo giallo-verde sopratutto in merito al reddito di cittadinanza. Meno comprensibili alcune uscite come la proposta di Lino Banfi componente della commissione Unesco.
A livello locale: “E’ finito il tempo di prendere misure, ora la giunta deve agire”.