EX CARMINE: UN PONTE TRA PIACENZA E IL MONDO

Verrà inaugurato nel prossimo autunno, il Laboratorio aperto nell’ex chiesa del Carmine aprirà le porte alla città e diventerà un hub fisico dedicato alla pratica dell’innovazione in tutte le sue espressioni. Uno spazio pronto ad accogliere le tecnologie, competenze e attività nuove improntate alla mobilità e logistica sostenibile e sviluppo della smart city.

PAPAMARENGHI: “PER PIACENZA IL 2019 SARA’ L’ANNO DEL GUSTO”

“Per Piacenza il 2019 sarà l’anno del gusto”. A dirlo è l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, membro della giunta Barbieri da un paio di mesi. Tra i prossimi obiettivi la realizzazione della sezione romana a Palazzo Farnese e mettere a sistema tutte le realtà che gravitano intorno al mondo della cultura, cercando di migliorare in termini di marketing territoriale.

MONS. AMBROSIO SUI MIGRANTI NEL MEDITERRANEO: “NON SI PUO’ RIFIUTARE IL SOCCORSO, NON E’ UMANO”

“Quando la vita è in pericolo non si può non intervenire e aiutare a uscire da una situazione di grave emergenza”. Così il vescovo di Piacenza Gianni Ambrosio ha risposto alla nostra sollecitazione in merito alla situazione che stanno subendo, da giorni, i 49 immigrati a bordo delle Sea Watch e Sea Eye nel Mediterraneo. Anche Papa Francesco, durante l’Angelus, aveva rivolto un appello accorato ai leader europei “perché dimostrino concreta solidarietà nei confronti di 49 persone che da parecchi giorni vivono sulle due navi nel Mediterraneo”. “Finché sarò ministro i porti saranno chiusi” ha risposto il ministro dell’Interno Salvini.

Monsignor Ambrosio, che in questi giorni si trova in ritiro spirituale, è sulla linea del Pontefice: “Non si può rifiutare il soccorso. Non è umano questo rifiuto. Occorrerà evitare per il futuro che si creino situazioni di così drammatica emergenza. A questo tutti dovrebbero cooperare”. Un appello che arriva forte e chiaro dalla chiesa piacentina, al di là delle questioni politiche, ma che ha il sapore del buon senso.

 

 

 

SCHIAVI: “DA NOI LE DONNE SI SENTONO SICURE”

Da anni si impegna per le donne e con le donne. Giuseppina Schiavi, presidente di Acisjf Piacenza e vice presidente nazionale, racconta cosa significa fare accoglienza amorevole. Dal 2014 Acisjf è entrata nel circuito nazionale dell’accoglienza migranti offrendo un alloggio alle donne africane in arrivo sopratutto dalla Libia. Alcune di queste sono storie drammatiche.

ALZHEIMER E PARKINSON: ECCO DOVE PUO’ ARRIVARE LA RICERCA SCIENTIFICA

L’aspettativa di vita si è enormemente allungata, ma con quali prospettive? I numeri che riguardano le demenze sono sconfortanti. Come si può agire in questo contesto? Il dottor Giuseppe Rocca, neuropsicologo piacentino, sta portando avanti un progetto sulla neuromodulazione con l’università americana del South Carolina.
Ecco di cosa si tratta

PIACENZA EXPO FA IL PIENO DI EVENTI A NATALE

Sarà un mese denso di eventi a Piacenza Expo; lo scorso week end i campionati regionali assoluti di scherma, la fiera dell’elettronica e il magico mondo della casetta di Babbo Natale che resterà allestita fino al 6 gennaio tutti i fine settimana e i festivi.

IL MODO EFFICACE PER COMUNICARE? VE LO SPIEGANO LORO

L’ultima lezione del corso di personal branding curato da Matteo Zangrandi si è svolto nei nostri studi. Ecco come è andata. Prendo a prestito una bellissima foto del biologo nutrizionista Francesco Milano (karkadè).

“CON ANNA HO IMPARATO A GUARDARE OLTRE LA DISABILITA’ “

Guido Marangoni, è un’ingegnere, scrittore e attore. Ma è soprattutto il papà di Anna, una bimba di 4 anni e mezzo, bionda con gli occhi azzurri. Anna ha la sindrome di down. Nel libro Anna che sorride alla pioggia, Guido racconta un modo diverso di parlare della persona con disabilità, oltre l’indifferenza e la commiserazione, in modo positivo e con il sorriso.

La facoltà di Scienza della Formazione dell’Università Cattolica di Piacenza lo ha invitato nella giornata internazionale della disabilità. La storia di Guida e della sua famiglia rompe gli schemi degli stereotipi e del pregiudizio. Una storia bella davvero da raccontare.