“AL CENTRO MANFREDINI RESTANO I FRUTTI DI DON ANGELO”

Si respira un’aria strana oggi al centro manfredini, dopo l’uragano che ha travolto la struttura con l’arresto di don Angelo Bertolotti per maltrattamenti nei confronti degli ospiti. Un’aria strana perché, nonostante tutto, i volontari, parlano poco e lavorano molto, con un unico obiettivo quello di far proseguire la vita del centro. Chissà cosa frulla nella loro testa, chissà cosa provano quei volontari che hanno visto le immagini che di fatto hanno portato all’arresto del sacerdote. Ma in questo momento pare non essere importante. Almeno all’apparenza. Oggi occorre che gli otto ospiti che vivono al Centro Manfredini possano continuare a farlo. Ma non è facile, perché la struttura va completamente reimpostata.

Autore: redazione

Quando l'approfondimento fa la notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *