GHIZZONI, UNICREDIT:”IL 2015 SARA’ L’ANNO DELLA RIPRESA”

Il 2015 sarà l’anno della ripresa. È un annuncio che abbiamo sentito da più parti e che ha ricevuto conferme autorevoli. Non ultima quella dell’amministratore delegato di Unicredit, il piacentino Federico Ghizzoni che ha partecipato alla XI Lezione Mario Arcelli all’Università Cattolica. Tema “Europa e Unioni bancarie”: un obiettivo oggi più vicino perchè sono le politiche ad andare in questa direzione, nonostante l’iniziale scetticismo. “Gli effetti positivi della Banking Union – ha detto Ghizzoni – si sono registrati soprattutto sull’economia reale: con una dispionibilità di liquidità a tassi bassi, la riduzione del costo dell’energia, le riforme che stanno arrivando”.  Come il jobs act: un provvedimento che l’ad Ghizzoni vede positivamente come gran parte dei rapprensetanti del mondo produttivo, “una legge per certi aspetti migliorabile ma che permette di assumere a tempo indeterminato da subito: Unicredit nel 2015 assumerà 1500 giovani a tempo indeterminato. E’ cambiato il modo di pensare di chi fa impresa, si è ricominciato ad investire, e questo è un segnale di ripresa”. Nonostante questo però i dati sulla disoccupazione giovanile in Italia sono allarmanti.

A Ghizzoni abbiamo chiesto anche una valutazione su Expo 2015, lui piacentino che lavora a Milano nel cuore pulsante di quella che sarà la kermesse mondiale. “Nonostante i vari ritardi, anche questa volta l’Italia arriverà pronta all’inizio; Expo porterà a Milano un incremento della produttività del 3-4% e questo certamente avrà una ricaduta positiva anche sui territori limitrofi”. Come Piacenza, appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *