PROTEZIONE DELLA GIOVANE, L’ACCOGLIENZA AMOREVOLE CHE FA LA DIFFERENZA

Alla Protezione della Giovane si conoscono tutte per nome. C’è il clima di una famiglia allargata perchè in effetti è così, composta esclusivamente da donne. La gestisce ACISJF- associazione cattolica internazionale al servizio della giovane – nei locali di via Tempio, in pieno centro storico dal 1928. diciassette camere con posti fino a 25 persone gestite grazie alla collaborazione di volontari laici e suore del Congo. Oggi alla casa della giovane vivono insegnanti fuori sede che arrivano soprattutto dal sud, studentesse straniere del Conservatorio, dell’università Cattolica o del Politecnico, e donne in una condizione di fragilità sociale segnalate dai servizi sociali del comune. Dal 2014 anche donne richiedenti asilo spesso accompagnate dai loro bimbi. Oggi ce ne sono 14 più quattro bambini.  Tutte donne certo, ma con storie e mondi completamente diversi che si trovano a condividere esperienze, momenti e luoghi. La sfida è gestire queste diversità. Abbiamo raccolto la testimonianza di Giuseppina Schiavi presidente di ACISJF comitato di Piacenza.

Autore: redazione

Quando l'approfondimento fa la notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *