DA BAMBINO DI STRADA A PRESIDE, LA STORIA DI BOSCO LUGASALA

Bosco Lugasala oggi è il preside di una scuola che accoglie oltre 500 bambini orfani, la Great valley school nelle baraccopoli alla periferia di Kampala. Bosco Lugasala ha deciso di restituire quello che nella sua infanzia ha ricevuto grazie all’incontro con Padre Valente prima e con Africa Mission poi. Bosco, oggi ha 37 anni, è nato in Ruanda, poi si è trasferito in Uganda dove ha perso gran parte della famiglia, ma proprio quando sembrava non ci fosse più nulla per cui sperare ha incontrato il missionario comboniano Padre Valente, da qui la svolta. La scuola è nata nel 2005, da 105 piccoli studenti si è passati a 500. Oggi i ragazzini che hanno frequentato il primo anno si sono laureati. Nel 2006 l’incontro con Africa Mission Cooperazione e Sviluppo con cui è iniziata una collaborazione nel segno della solidarietà. A Kampala la situazione è difficile; soffre di un grave problema strutturale perchè non riesce ad accogliere tutte le persone che vi arrivano dalla periferia. Per questo ci sono problematiche sanitarie e legate all’inquinamento veicolare e delle fabbriche. Nonostante questo l’obiettivo è offrire a questi bambini la possibilità di un riscatto sociale che passa attraverso la cultura e l’educazione, sopratutto l’insegnamento delle lingue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *