EX CARMINE, AVVIATO IL CANTIERE DI 390 GIORNI

390 giorni di cantiere, al termine dei quali l’ex chiesa del carmine tornerà a splendere. Oggi la struttura ha riaperto le porte per ospitare i lavori di recupero e rifunzionalizzazione. Fondata nel 1334 dai padri carmelitani, in seguito alla soppressione nel 1805, la chiesa venne adibita ad ospedale, poi a magazzino mentre il vicino convento diventò prima caserma, poi pubblico macello. Dagli anni 50 fino al 2006 ospita gli uffici statali, da li in poi viene abbandonato. Il progetto complessivo, a seguito del ribasso dell’offerta, è pari a di 4 milioni 630 mila euro, di cui il 50 per cento dai fondi Dup della regione, ¼ dal Comune e ¼ dai fondi Asse 6. In sintesi l’intervento prevede la demolizione delle tamponature la riapertura delle porte minori, il rifacimento della scalinata su via borghetto, il recupero degli stucchi e il consolidamento delle volte e dei costoloni per adeguarli alle normative antisismiche. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *