CHISURE IN LOMBARDIA, BARBERI: “IL GOVERNO INTERVENGA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI”

L’ha messo nero su bianco in una lettera indirizzata la presidente del Consiglio Giuseppe Conte, alla ministra Lamorgese, al ministro Speranza,  ai presidenti delle regioni Emilia Romagna e Lombardia, oltre che per conoscenza al prefetto Lupo. Il sindaco e presidente della Provincia di Piacenza Patrizia Barbieri è fortemente preoccupata dagli effetti che l’ordinanza della regione Lombardia di chiudere i centri commerciali non essenziali nel week end può avere sul nostro territorio, da più parti attiguo a quello lombardo, soprattutto nel basso lodigiano.

L’ordinanza del presidente Fontana, scrive Barbieri, “sta creando allarme e fondati timori sul territorio piacentino, poiché si rischia ciò che purtroppo è accaduto nel febbraio scorso quando tanti lombardi si riversavano sul piacentino favorendo così contatti che hanno portato ad un incremento notevole del contagio. Faccio notare che il nostro territorio è confinante su più
lati con la Regione Lombardia e ha già pagato un altissimo prezzo in termini di contagiati e di decessi e i numeri di positivi che si registrano in questi giorni destano estrema preoccupazione. Sulla scorta di quanto sopra, richiedo l’assunzione di un provvedimento urgente che scongiuri che i centri commerciali piacentini possano fungere da luogo per veicolare contagi
disponendo conseguentemente l’opportuna misura atta a salvaguardare la salute. Temo che in caso di inerzia si possano determinare gravi e irreparabili conseguenze”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.